Six Packs: Il Mito del “Ventre Piatto”.

3ce85cea6cb4c8af54b15813723e311d

Il fatto che milioni di uomini desiderino avere un ventre ultra piatto è ciò che ha portato al boom di vendite nel settore delle attrezzature domestiche. Purtroppo, molti dei “gadget” per gli esercizi addominali che troviamo sul mercato sono inefficaci e talvolta anche pericolosi. Per questi prodotti esprimere un giudizio su quali realmente funzionano e quali no è difficile.eabb56cbf19b3a2272c6565a4026d2b7

“Trim” è una parola usata spesso per i prodotti domestici. In realtà, nessuna attrezzatura permette di “tagliare” o promette di diminuire il grasso intorno al punto vita (tranne con la liposuzione!). Il fatto è che gli esercizi “ab” alleneranno certamente i muscoli addominali, ma si avrà sempre lo stesso strato di grasso “seduto” sopra questi muscoli a meno che non si crei un deficit calorico in modo che si possano bruciare più calorie di quante se ne consumano. La combinazione più efficace è l’attività aerobica, allenamento costante e sane abitudini alimentari. A molti non piacerà questa risposta, ma è l’unico metodo che funziona nel tempo. Non cerchiamo metodi super veloci – perché come tutti sappiamo, se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è!b33e6191eef406e1c5d0090d7c802909

Molte persone farebbero qualsiasi cosa per ottenere un “ventre piatto”. L’ossessione per la propria zona addominale può causare frustrazione, ansia, e può anche portare a disturbi alimentari. Purtroppo per molte persone non è fisiologicamente possibile ottenere una pancia piatta. I nostri addominali non sono progettati per essere piatti. Al contrario, i muscoli addominali hanno una forma arrotondata e non piatta. La morfologia del corpo, il sesso e l’ età influenzano la dimensione e la forma del proprio addome. Questo è particolarmente vero infatti per molte donne, sane ed in forma che però, quando raggiungono i 40 anni, tendono ad avere gli addominali molto più in basso a causa dei cambiamenti ormonali.

Hugh Jackman
Hugh Jackman

Così, invece di preoccuparci per qualcosa che non possiamo cambiare, proviamo a concentrarci su qualcosa che si può cambiare – come la vostra postura. Una cattiva postura può contribuire ad un aumento della “pancia”, mentre con una buona postura è possibile raggiungere un aspetto fisico più tonico. Una buona postura si ottiene con una leggera flessione delle ginocchia, contraendo i muscoli addominali puntando il coccige verso il pavimento, tenendo le spalle all’indietro e la testa ben in equilibrio sul collo (non sporgendosi in avanti). Pensate ad un filo attaccato alla testa che viene tirato verso l’alto. Una migliore postura vi farà sentire certamente più alti e più “sottili”.

Come si diceva, gli esercizi “ab” non riducono il grasso dal girovita, ma la genetica, l’età e il sesso determinano la forma del vostro addome. Detto questo, con gli esercizi corretti, è possibile migliorare i muscoli addominali. I muscoli addominali reagiscono ad un allenamento costante come qualsiasi altro gruppo muscolare. Eseguire 100 “curl” per tonificare i bicipiti non è certo il modo corretto, come non lo è eseguire 100 “crunches” per gli addominali, servirà solo a farli scricchiolare. L’esercizio efficace e meno faticoso è di eseguire ripetizioni da 20 per avere risultati migliori.

21e998b81a7840fc174aa9c10cb78397

È possibile ottenere ottimi risultati anche senza alcuna attrezzatura. È possibile lavorare sugli addominali eseguendo un “pelvic tilt”, seduti su una sedia, a braccia tese in avanti e sollevando le gambe parallele al pavimento Questo metodo può rafforzare gli addominali per una migliore postura e per sostenere la schiena. Questo è molto utile per le persone con addominali deboli e facile da fare. Altri esercizi sono il “Crunch standard” sdraiati sulla schiena. L’ “Invers Curl” per le fibre inferiori del muscolo addominale anteriore e agli addominali laterali sul pavimento e altre varie combinazioni di “crunch” ed esercizi sulla palla (uno degli attrezzi più sicuri ed efficace per gli addominali e lombari). Quindi rivolgetevi ad una palestra con allenatori qualificati, ad un dietologo e se avete strani attrezzi in casa… portateli in cantina.

FacebookTwitterGoogle+