Berluti Paris: il Senso di Leggerezza per l’Estate 2016.

home_collection_ss16_07

Per questa primavera estate 2016 Alessandro Sartori, direttore creativo di Berluti, si ispira alla città di Chandigar, a nord dell’India, celebre in tutto il mondo perché progettata da Le Corbusier negli anni ’60.

Dominanti nella collezione sono i colori forti ed accesi come il rosso, il verde o il blu che si affiancano ai colori minerali già utilizzati dalla griffe nelle stagioni precedenti.

Essenziale per Sartori è il voler conferire il senso di leggerezza, durabilità e impermeabilità assoluta dei capi Berluti. Fondamentali quindi i materiali che variano dalla leggerissima seta impermeabile all’impalpabile mohair all’ancora più leggera pelle di canguro spessa solo 3 mm e prodotta in esclusiva per Berluti.

Le giacche sono rigorosamente sfoderate e la maglieria è in filato di seta o lana e stampata con righe orizzontali.

Per le calzature di questa stagione, articolo per cui Berluti è famoso dal lontano 1870, la sneaker Playtime, immancabile nel guardaroba del contemporaneo uomo di Sartori, è disponibile in tre colori ed il cliente, una volta scelto il colore, lo farà applicare dalle abili mani degli artigiani degli atelier Berluti.

La loafer Alessio, invece, come le borse dai colori accesi, si rinnovano. Ma la grande new entry di questa stagione è la scarpa Victor, una oxford fatta da un pezzo solo di pelle con dettagli retrò che, a sorpresa, si infila comodamente senza l’utilizzo dei lacci.

FacebookTwitterGoogle+