Ludovic Seth: Il Corpo Maschile Come Monti e Valli.

tetu-ludovic-seth-photo-9

Nella sua serie intitolata “Bodyscape“, il fotografo francese Ludovic Seth cattura il corpo maschile come un paesaggio in cinquanta tonalità di pelle. Si tratta di una coscia? Un braccio? Forse un colpo di reni, chi lo sa. Le miniature quadrate di Ludovic Seth invitano ad affinare la fantasia, ad esplorazione la curva di un Julien o il  collo di Paul, uno stretto contatto con l’epidermide di uno sconosciuto, da farci sentire anche un po ‘voyeur … tetu-ludovic-seth-photo-2

Vediamo i meandri di un fiume in secca, i solchi scavati dal vento sulle dune, rapide gole, valli profonde, scogliere o semplici alture, il tutto molto più interessante che vedere una spalla, una clavicola o la cavità di un ginocchio.tetu-ludovic-seth-photo

Bodyscape parla di “paesaggi del corpo e non per niente: lui è architetto di formazione con un approccio visivo non privo di poesia che descrive il suo lavoro con potere, forza … fragilità, morbidezza … tensione e abbandono. Il corpo maschile come una terra di infinite espressioni.tetu-ludovic-seth-photo-3

tetu-ludovic-seth-photo-3

tetu-ludovic-seth-photo-5

tetu-ludovic-seth-photo-4tetu-ludovic-seth-photo-6

tetu-ludovic-seth-photo-7

tetu-ludovic-seth-photo-8

FacebookTwitterGoogle+