Principe Feliks Jusupov e la Maison IRFE’: La più Affascinante Storia del Mondo della Moda.

Prinicpe-Felix

La storia del marchio Irfe è la più curiosa ed affascinante nel mondo della  moda. Anche se il marchio è ora francese, la sua origine è russa.

Fondata in rue Duphot a Parigi nel 1924 dal Principe russo  Feliks Feliksovič Jusupov e dalla principessa Irina Romanova, il nome ha la sua origine dalle iniziali dei due nomi.

Felix ed Irina, 1913
Felix ed Irina, 1913

La Principessa Irina Romanova, una giovane donna di grande bellezza, era nipote dell’imperatore Nicola e la nipote preferita dello zar Alessandro III. Felix Yousoupoff discendeva da un’antica famiglia ed è stato considerato uno degli uomini più belli  della Russia, oltre ad essere l’erede di una immensa fortuna (Yousoupoff era considerato più ricco anche dello Zar). Felix, cresciuto in sontuosi palazzi, trascorse la sua prima infanzia ammirando la bellezza di sua madre, i suoi abiti impeccabili ed i suoi gioielli con diamanti e perle rare. Questa atmosfera con la quale ha vissuto da bambino è servita da ispirazione per creare la Maison Irfe.

Nella sua autobiografia (trad. italiana Dalla Corte all’esilio) Feliks raccontò di aver passato molto tempo con gli zingari e di aver indossato spesso indumenti femminili. Usciva di notte con il fratello maggiore Nicola, e, vestito da donna, partecipava sovente a feste in vari locali di San Pietroburgo, ottenendo lusinghieri consensi, senza essere riconosciuto.

Dmitrij Pavlovich - 1910 circa
Dmitrij Pavlovich – 1910 circa

Diverse testimonianze lo ritenevano un omosessuale e alcune lettere indirizzate alla famiglia facevano chiaro riferimento ad una sua relazione con il granduca Dmitrij Pavlovič Romanov, cugino dello zar.

Nel 1908 il fratello maggiore Nicola morì in un duello e il ventenne Feliks ereditò il titolo principesco e l’intero patrimonio della famiglia. L’immensa fortuna della famiglia permise all’avvenente giovane di devolvere comunque tempo e denaro a lavori caritatevoli e all’aiuto dei più deboli.

Palazzo Jusupov a San Pietroburgo.
Palazzo Jusupov a San Pietroburgo.

Felix era anche sinceramente religioso, tanto da aiutare economicamente chi era in difficoltà finché le sue possibilità economiche glielo permisero. Ad un certo punto, in uno slancio di entusiasmo, meditò di abbandonare il mondo e dare tutte le sue sostanze ai poveri: «Le idee di Feliks sono del tutto rivoluzionarie» disse disapprovandolo la zarina Alessandra FeodorovnaAlla fine fu persuaso a non dare via le sue sostanze dalla madre, Zenaida, che gli ricordò aveva il dovere di sposarsi e di continuare la stirpe, poiché era l’unico erede della famiglia

La coppia, sposatasi nel 1914, allo scoppio della prima guerra mondiale emigrarono a Parigi a seguito della Rivoluzione del 1917. In esilio Irina e Feliks vissero meglio della maggior parte degli altri emigrati russi.  e nel 1924 decisero  di aprire una loro casa di moda. Si racconta che per aprire la Maison Irfe, vendettero un singolo diamante chiamato “Stella Polare ” di Cartier  e l’inaugurazione si svolse all’ hotel Ritz di Place Vendome.

Princess Mia Obolenskaya in IRFE dress.
Princess Mia Obolenskaya in IRFE dress.

1366_2000

Le recensioni delle prime collezioni furono impressionanti e Irfé divenne un punto di riferimento per la moda di allora, arrivando fino agli Stati Uniti.

image116Nel 1926 la Maison Irfe introdusse una propria linea di profumi realizzati per quattro tipi di donne : bionde, brune, rosse e donne con i capelli grigi .

Purtroppo nel 1931 , la  Irfe e le sue imprese furono chiuse per la crisi di Wall Street del ’29  e solo i profumi rimasero in vendita fino agli anni ’60 e la Maison caddè nell’oblio per ottant’anni.

Felix è morto a Parigi nel 1967 mentre Irina tre anni dopo.

Nel 2007, Olga Sorokina, modella bielorussa, venuta a conoscenza della storia di Irina, decide di rilanciare la griffe con il benestare di Xenia Sphiris nipote di Felix e Irina,  facendo rinascere la leggendaria casa di moda, in 4 Rue du Faubourg Saint Honoré, diventandone ora proprietaria e direttore creativo.

Grazie al suo background multiculturale, apporta, nelle collezioni Irfé, la sua visione moderna della moda e del lifestyle pur preservando il patrimonio storico della Maison.

PARIS, FRANCE - SEPTEMBER 26: A model walks the runway during the IRFE show as part of the Paris Fashion Week Womenswear Spring/Summer 2015 on September 26, 2014 in Paris, France. (Photo by Richard Bord/Getty Images for IRFE)
PARIS, FRANCE – SEPTEMBER 26: A model walks the runway during the IRFE show as part of the Paris Fashion Week Womenswear Spring/Summer 2015 on September 26, 2014 in Paris, France. (Photo by Richard Bord/Getty Images for IRFE)

FacebookTwitterGoogle+