10 cose da vedere a New York

New York, la Grande Mela, la città dall’altra parte dell’Oceano Atlantico rispetto al nostro Vecchio Continente, pronta a portarci verso il futuro. Con un iconico skyline, composto da grattacieli che puntano verso il cielo stesso, è una delle mete più desiderate, forse non solo per la città in sé, ma anche per ciò che rappresenta.

Per questo una lista sulle “10 cose da vedere a New York” potrebbe essere superflua, proprio perché ciò che conta, per molti viaggiatori, è vivere New York, respirarla, conoscerla, e innamorarsi di lei.

Al punto che grande importanza lo ha non solo “cosa visitare a New York”, ma “quando visitare New York”, perché la magia della città finisce per mostrarsi in tutta la sua incredibile potenza in un periodo ben specifico, quello di Natale: vivere le feste natalizie a New York è davvero un qualcosa di imperdibile!

Dopo questa nostra promessa, non possiamo comunque tradire le vostre aspettative, ed è il momento di dedicarci a una selezione delle 10 cose da vedere a New York, cercando di portare alla vostra attenzione posti differenti, in grado di accontentare davvero ogni gusto, ma anche di mostrare i tanti volti della Grande Mela.

10 cose da vedere a New York – La nostra lista

Statua della Libertà

La Statua della Libertà è tra i simboli più noti di New York. Può essere visitata, in più livelli, a partire dal basamento, fino alla torcia, con un costo che varia a seconda di quanto si vuole visitare. Il consiglio è quello di prenotare la propria visita per tempo, poiché si può rischiare di non accedere, vista la grande richiesta da parte dei turisti. Particolare anche l’arrivo alla Statua, che avviene tramite dei battelli, attraversando quindi parte della città in acqua, fino alla Liberty Island, dove sorge il monumento.

Empire State Building

Altro simbolo della città è l’Empire State Building, uno dei grattacieli più noti al mondo, e che per anni è stato anche il detentore del record di edificio più alto sul pianeta. Costruito alla fine dei Ruggenti Anni ‘20, e inaugurato nel 1931, l’edificio ha ospitato generazioni di newyorkesi e milioni di turisti, attratti dalla possibilità di poter osservare la città da un punto davvero privilegiato, grazie all’ascensore che accompagna fino alla terrazza dell’ottantaseiesimo piano, accessibile al pubblico.

Central Park

Central Park è il polmone verde della città, un enorme parco di più di tre chilometri quadrati. Protagonista di chissà quante scene cinematografiche e televisive, il parco è una parte insostituibile della vita di New York, grazie anche alle molte attività che si possono svolgere al suo interno, dallo sport alla visita allo zoo. La presenza del parco ha un effetto davvero particolare sullo skyline della città, visto dall’interno della città stessa: attraversando New York, infatti, si nota un vero e proprio vuoto tra palazzi e grattacieli, proprio lì dove sorge Central Park.

Ponte di Brooklyn

Tanti sono i ponti della città, ma il più noto è il Ponte di Brooklyn, che unisce Manhattan con il celebre quartiere. Il ponte può essere attraversato sia in auto che in bici o a piedi, ed è davvero una esperienza imperdibile per respirare New York, con uno sguardo quasi esterno, ammirandone l’essenza stessa durante la traversata del ponte.

MoMA

Tra i musei spicca invece la presenza del MoMA, Museum of Modern Art, che vede la presenza, tra le proprie opere, degli artisti più importanti degli ultimi due secoli, basti pensare a Vincent Van Gogh, Pablo Picasso e a Jackson Pollock. Il passato recente dell’arte passa decisamente da questo luogo, con uno sguardo alla contemporaneità che potrà volgersi al futuro del mondo dell’arte.

New York Public Library

Restando nel campo dell’arte, non possiamo non citare la New York Public Library. La biblioteca di New York è in realtà divisa in molte sedi, sparse per la città, ma nel complesso ospita al suo interno una collezione di libri e documenti davvero invidiabile, con numeri da far girare la testa a chiunque. Non solo: spicca la presenza di documenti davvero incredibili, come la lettera con cui Cristoforo Colombo annunciò l’arrivo nelle Indie Orientali (in realtà la scoperta dell’America) e la lettera con cui George Washington si ritirò dalle attività pubbliche, la Farewell Address.

Ground Zero

Ground Zero, seppur non abbia più ufficialmente quel nome, resta un luogo legato a ricordi che hanno sconvolto il nostro vissuto recente, con gli attentati dell’11 Settembre 2001 che videro l’abbattimento del World Trade Center e le sue Torri Gemelle. Oggi sorgono nuovi edifici in questo luogo, tra cui un museo e un memoriale dedicato alle vittime dell’attentato. Un luogo denso di emozioni, da visitare per onorare la memoria di quelle innocenti vittime.

High Line Park

Alleggeriamo un po’ i toni con uno dei parchi più particolari della città, l’High Line Park, che è stato sviluppato al posto di una linea ferroviaria sopraelevata oggi non più utilizzata. Al suo posto è stato realizzato un parco che passa attraverso i grattacieli della città, in una passeggiata con un panorama davvero unico!

Times Square

Potevamo dimenticare il cuore pulsante della città, Times Square? Protagonista anch’essa di chissà quante pellicole, si tratta del luogo dove ha origine la vera vena pulsante della vita mondana di New York, rappresentata dal tripudio di colori dei tanti cartelloni e simili che affollano la vista della piazza, come se fosse giorno a ogni ora, persino in quelle più piccole!

Museo di Storia Naturale di New York

Chiudiamo questa nostra selezione con il Museo di Storia Naturale di New York. Al suo interno è possibile ammirare davvero reperti incredibili, tra cui decine di meteoriti e tanti resti fossili, tra cui la ricostruzione di un Tyrannosaurus Rex!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *