Trading CFD

Cosa sono i CFD? Tutto quello che devi sapere

I CFD sono strumenti finanziari popolari che sono componenti chiave del portafoglio di un operatore. Tuttavia, e in particolare per i trader all’inizio del loro percorso di trading, può essere difficile comprendere appieno i vantaggi e gli svantaggi dell’investimento e del trading di CFD.

Contratti per differenza

Il termine CFD indica contratto per differenza che è un tipo di strumento di trading e un gateway popolare per gli investitori di entrare nei mercati finanziari. Sono offerti dai broker insieme ad altri tipi di attività comuni come forex, materie prime e metalli spot. A differenza di questi, tuttavia, i CFD sono una forma di negoziazione di derivati. Ciò significa che derivano il loro valore dal movimento di un’attività sottostante.

Impegnarsi in un contratto

Quando i trader scelgono di negoziare CFD, significa che stanno stipulando un contratto tra loro e il broker. Il trader – il “compratore” – e il broker – il “venditore” – concordano un contratto che specula sul prezzo di un bene in condizioni di mercato. Mentre il trader specula sugli strumenti finanziari, è importante notare la principale distinzione tra CFD e trading tradizionale:

I CFD consentono agli operatori di negoziare movimenti dei prezzi senza possedere effettivamente l’attività sottostante. Non possedendo l’attività sottostante, i trader di CFD possono evitare alcuni degli svantaggi e dei costi della negoziazione tradizionale.

Che cos’è il trading di CFD?

Quindi, come funziona esattamente questo contratto? In sostanza, i profitti e le perdite sono calcolati osservando la differenza di prezzo tra quando un contratto viene acquistato  e quando viene concluso. Ciò significa che il broker – o “venditore” – che stipula questo contratto con te pagherà la differenza tra il prezzo all’inizio del contratto e il prezzo alla fine. In caso di perdita, il trader – “acquirente” – pagherà la differenza al broker.

Il calcolo chiave per calcolare l’utile o la perdita è: la differenza tra il prezzo al quale si entra e il prezzo all’uscita, moltiplicato per il numero di unità CFD.

I CFD sono disponibili su una vasta gamma di mercati. I trader di CFD possono scegliere tra CFD su azioni, indici, materie prime e criptovalute e godere di numerosi vantaggi rispetto al trading diretto di questi strumenti. Per ulteriori informazioni sui CFD offerti, è possibile visitare la pagina https://tradingfacileonline.com/forex/cosa-sono-i-cfd/

Come negoziare CFD

Il trading di CFD con un broker esperto è un processo semplice. Dopo aver aperto il tuo conto di trading, ti bastano pochi passi per selezionare il tuo strumento e iniziare a fare trading.

Non dimenticare: puoi sempre provare le tue preferenze di trading di CFD utilizzando un account Demo per assicurarti di essere a tuo agio con lo strumento scelto prima di entrare nei mercati live.

Scegli il tuo strumento

Tra CFD su azioni, CFD su criptovaluta, CFD su indici e CFD su materie prime, la scelta dell’asset sottostante è una scelta importante.

Puoi scoprire le specifiche specifiche di ciascun CFD visitando la pagina delle specifiche del contratto di un broker, dove puoi trovare informazioni sulle specifiche di leva finanziaria dello strumento e sui costi di trading competitivi.

Scegli la tua posizione

Una volta deciso che tipo di CFD stai per negoziare, è tempo di decidere la tua posizione. In parole povere, se pensi che il prezzo del tuo strumento finanziario salirà, puoi aprire una posizione lunga (comprare), o se pensi che il prezzo scenderà potresti aprire una posizione corta (vendere).

Per decidere quale tipo di operazione commerciale si desidera aprire, è possibile utilizzare una vasta gamma di indicatori, grafici e segnali. Per saperne di più su strategie e indicatori popolari, studia le varie Strategie Forex.

Quindi, scegli la dimensione della posizione che desideri aprire. Il valore di un’unità del CFD che stai negoziando dipenderà dallo strumento, quindi dovresti calcolare il numero di unità CFD che possono funzionare meglio con la tua strategia di trading.

Scegli la tua piattaforma

I CFD possono essere scambiati sulle piattaforme di trading più popolari del settore, tra cui MetaTrader 4 (MT4) e MetaTrader 5 (MT5). Queste piattaforme sono dotate di tutti gli strumenti necessari per il trading di CFD, inclusi oltre 50 indicatori tecnici e strumenti per la creazione di grafici. Puoi anche fare trading su app mobili, permettendoti di tenere traccia dei tuoi profitti e perdite in tempo reale, in movimento.

Esempi di trading di CFD

Dopo aver stabilito la chiave, il calcolo di base per calcolare il profitto o la perdita con i CFD (la differenza tra il prezzo al quale si entra e il prezzo al quale si esce, moltiplicato per il numero di unità CFD), diamo un’occhiata a come questo calcolo può essere applicato in pratica.

Come funziona il trading di CFD?

Se pensi che il prezzo delle azioni General Electric aumenterà nel tempo, potresti acquistare CFD su #GE. Il prezzo di apertura è 31.36 e si acquista un lotto a questo prezzo, il che significa che il valore nozionale del contratto è di $ 3.136.

Per capire come è andata la tua posizione, devi semplicemente calcolare la differenza tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura. Se il prezzo di chiusura dello stock di General Electric è 31,94, ad esempio, la differenza è 0,58. Questa differenza, moltiplicata per il numero di unità CFD, è il modo in cui si calcola l’utile o la perdita realizzati su quel particolare trade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *