Telo copriauto

Telo, ombrellone o tettoia: quale scegliere per proteggere l’auto?

Se non hai un garage, lo sai perfettamente: lasciare la tua auto all’esterno significa esporla a diversi pericoli, da quelli fastidiosi ad altri che possono causare anche notevoli disagi.

Sole, gelate notturne, neve e grandine sono solo alcuni degli agenti atmosferici che possono rovinare la carrozzeria della tua auto: se entrare in una macchina bollente a causa dei raggi solari è sicuramente spiacevole, molto peggio possono essere i danni causati da grandine o neve.

Anche senza un garage o una struttura in muratura per il riparo delle macchine, per fortuna, oramai esistono varie soluzioni per proteggere la tua auto, e ognuna può tornare più o meno utile in base alla specifica situazione di utilizzo e alle tue esigenze. Continua a leggere per capire qual è quella che fa maggiormente al tuo caso!

Telo copriauto

Il telo copriauto è indubbiamente la scelta più semplice, per facilità d’impiego, per costo (attento, ce ne sono comunque anche di molto costosi!) e per versatilità. Ora vedremo perché dovresti preferirlo ad altre soluzioni e come scegliere quale telo fa per te.

Il telo copriauto assolve ad una funzione di protezione totale: la sua capacità avvolgente protegge infatti la macchina da ogni lato. Sia che piova da sopra o a vento, che il vento soffi da una direzione o dall’altra, il telo copre ogni angolazione della vettura.

Altra caratteristica fondamentale è quella di essere facilmente utilizzabile e ripiegabile senza alcun bisogno d’aiuto. Puoi tranquillamente tenerlo nel tuo bagagliaio e tirarlo fuori all’occorrenza.

Inoltre, i teli sono realizzati per resistere anche alla grandine. Non solo: hanno uno strato interno morbido per evitare danni alla carrozzeria dati dallo sfregamento.

Il telo copriauto, poi, funziona altrettanto bene con il sole come con le gelate notture.

Ombrellone per auto

Gli ombrelloni per auto sono una soluzione meno comune e più dispendiosa.

Confrontandolo con il telo copriauto, certamente questo è un sistema che non permette una protezione della vettura da ogni lato o da alcuni pericoli, come le gelate notturne.

Vediamo quali sono le principali caratteristiche dell’ombrellone per auto.

Velocità di montaggio

Dai 30 secondi per l’installazione all’apertura/chiusura tramite telecomando, non c’è paragone dal punto di vista della comodità. Senza contare che esistono ombrelloni automatici che si aprono e chiudono in base al meteo sul tuo smartphone.

Protezione dal caldo

Ovviamente, avere una protezione che assorba il calore del sole lasciando uno spazio fra sé e la macchina permette di avere un abitacolo più fresco: sicuramente un bel vantaggio nelle giornate di sole cocente.

Protezione dalla grandine

Anche se l’ombrellone non può proteggere i lati della macchina, la grandine dall’alto non arriva mai a toccare la carrozzeria: anche se non è la migliore protezione, l’ombrellone per auto potrebbe comunque tornare utilissimo in molte situazioni, in particolare in caso di grandinata improvvisa grazie alla grande velocità di montaggio.

Tettoia per auto

Le tettoie per auto in metallo sono sicuramente il miglior sistema di protezione stabile (cioè per chi non debba portarselo in giro) che non sia il garage.

Analizziamo, quindi, quali sono le cose da sapere su queste strutture.

Modularità

Se anche esistono tettoie molto discrete in termini di spazio occupato, è possibile realizzare coperture anche per più vetture. Potrai piazzare le tettoie, per esempio, nel parcheggio condominiale o nel cortile della tua abitazione per riparare comodamente tutte le tue automobili (e anche, eventualmente, le moto o biciclette).

Costo

Non è difficile da immaginare che i costi di una tettoia non siano neanche lontanamente paragonabili a quelli di un garage. Nonostante la struttura solida in metallo e a sistemi di copertura molto resistenti, che permettono di riparare senza problemi il veicolo anche in caso di forti venti o nevicate, il prezzo è decisamente inferiore rispetto a una costruzione in muratura.

Permesso per costruire

Unico vero punto a sfavore, poichè si tratta di una struttura fissa la tettoia potrebbe aver bisogno di un permesso per costruire. Senza scendere troppo nei dettagli, fra ancoraggio al suolo e dimensione, potrebbe rientrare nella normativa locale che prevede l’ottenimento di una DIA o una SCIA. Prima di procedere con il progetto, quindi, è sempre consigliato rivolgersi all’ufficio tecnico del comune per evitare di incorrere in un abuso edilizio.

Conclusioni

Per poter scegliere la migliore protezione per la tua auto, valuta attentamente quale sia la tua casistica: se hai bisogno di una copertura versatile, anche da portare sempre con te, allora il telo o l’ombrellone per auto sono sicuramente le soluzioni più adatte.

Il discorso cambia, invece, se pensi di utilizzare la copertura in modo regolare e se hai uno spazio a disposizione: in questo caso, la tettoia auto è senza dubbio la scelta migliore, in termini sia di resistenza che di comodità. Una volta installata, infatti, non dovrai fare altro che parcheggiare l’auto, senza dover montare o smontare nulla, lasciandola così al riparo e pronta all’uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *