hamburg

Trovare lavoro all’estero

Decidere di trasferirsi all’estero per trovare lavoro è un’esperienza consigliata indipendentemente dall’età. Permette di acquisire nuove abilità, di allargare i propri orizzonti e di venire a conoscenza di un nuovo contesto culturale.

L’importanza di un’esperienza professionale all’estero anche per brevi periodi è importantissima perché permette di avere una marcia in più, così come riportato anche in un articolo presente sul Sole 24 Ore

In questo articolo sono illustrati quali passaggi compiere al fine di trovare lavoro all’estero e quali paesi oggi offrono le migliori opportunità.

Quali sono i vantaggi in un’esperienza di lavoro all’estero

Sono molti i vantaggi che derivano dall’aver sostenuto un’esperienza di lavoro lontano dal proprio paese.

In particolare:

  • Entrare in contatto con una nuova cultura;
  • Migliorare il proprio curriculum;
  • Maggiore indipendenza;
  • Migliore adattabilità.

Entrare in contatto con una nuova cultura

Conoscere un nuovo contesto culturale aumenta la consapevolezza riguardo la cultura e lo stile di vita presente in un altro paese. Inoltre, si entra a conoscenza sul funzionamento del mercato del lavoro, le buone pratiche e le differenti metodologie.

Un’esperienza maturata all’estero è un requisito sempre più richiesto dai datori di lavori a causa dei processi di internazionalizzazione che richiedono ad un’azienda il sapere come interfacciarsi con altri mercati al di fuori dei confini nazionali.

Migliorare il proprio curriculum

L’esperienza di lavoro acquisita all’estero arricchisce il curriculum, aumenta le possibilità di trovare un nuovo lavoro in un settore correlato e l’apprendimento o il perfezionamento di una nuova lingua è un aspetto particolarmente importante agli occhi di un recruiter.

Maggiore indipendenza

Lavorare all’estero vuol dire anche trascorrere un periodo di tempo lontano dalla propria zona-confort. Trovarsi a dover affrontare nuove sfide e situazioni in autonomia consente di aumentare la fiducia in sé stessi.

Migliore adattabilità

Confrontarsi in un mercato del lavoro diverso da quello del proprio paese, permette di sviluppare importanti soft skills quali l’adattabilità e la flessibilità. Due requisiti questi ultimi apprezzati e richiesti dalle aziende.

Cosa considerare prima di iniziare un lavoro all’estero

I fattori principali da considerare prima di fare le valigie e partire verso un paese straniero alla ricerca di un lavoro sono i seguenti:

  • La lingua: a seconda della posizione lavorativa ricercata, conoscere la lingua del paese in cui si approda, facilita di processi di inserimento e ricerca di un lavoro. Indipendentemente dall’età, presentarsi in un nuovo paese senza conoscere la lingua principale rischia di limitare le possibilità di trovare un impiego. In tal senso, prepararsi adeguatamente, sostenendo dei corsi può essere determinante.
  • Permessi di lavoro e visti: ogni paese ha le sue condizioni di ingresso. È necessario informarsi bene prima di partire su quali sono gli adempimenti burocratici da sostenere.
  • Cultura e stile di vita differenti: conoscere le regole, le consuetudini, gli orari di lavoro e i costumi di un paese è un altro aspetto da considerare prima di trasferirsi.
  • Festività e giorni di ferie differenti: rientrare nel proprio paese d’origine per un periodo di vacanza, significa doversi adattare alle festività nel nuovo paese nel quale si risiede. Se il tuo obiettivo è quello di far visita ai parenti e agli amici in Italia il primo maggio o il due giugno, approfittando magari di un ponte settimanale, non potrai farlo in quanto ogni paese ha festività differenti.

In quale paese trasferirsi per trovare lavoro

Prima di scegliere il paese nel quale trasferirsi è necessario considerare quale lavoro si intende svolgere. Per un giovane, interessato ad un’esperienza di tipo stagionale, un paese con un flusso turistico elevato può essere una buona opzione. Diversamente per un lavoratore alla ricerca di una posizione definita, ad esempio in un contesto aziendale, è consigliato effettuare alcune ricerche preliminari e verificare che il curriculum e le competenze siano effettivamente richieste nel paese prescelto.

Tra i paesi che offrono opportunità per ogni tipo di esperienza vi sono:

  • Germania

La Germania è da tutti riconosciuto come la locomotiva d’Europa, è un Paese moderno e organizzato. I contratti lavorativi in Germania sono generalmente di 27 ore settimanali il che rende possibile un corretto work-life balance.

Inoltre, coloro che riescono a trovare impiego in Germania beneficiano di un eccellente sistema sanitario. Di contro vi è un costo della vita molto elevato soprattutto nelle grandi città.

Chi sta pensando di trasferirsi in questo paese europeo può trovare su CercaLavoro.it una serie di ottimi consigli per andare a lavorare in Germania.

  • South Korea

La Corea del Sud è una meta che sempre più negli ultimi anni attira nuovi lavoratori di provenienza europea. Se si possiede un’ottima conoscenza della lingua inglese è possibile trovare molte posizioni lavorative aperte agli stranieri, i quali possono trascorrere un periodo lavorativo diverso dalle mete convenzionali in uno Stato avanzato e dal basso costo della vita.

È bene precisare che la Corea del Sud ha una cultura molto differente da quella occidentale, per cui è necessario informarsi bene sullo stile di vita del Paese oltre che, di tutte le pratiche burocratiche a cui adempire.

  • Australia

Trasferirsi in Australia significa approdare in uno dei Paesi più sviluppati al mondo. Il lavoro, la sanità e il benessere personale sono aspetti ritenuti molto importanti dal Governo australiano. Le bellezze paesaggistiche e una popolazione multiculturale permette a chiunque di adattarsi allo stile di vita presente nella terra dei canguri.

  • Stati Uniti

Gli Stati Uniti storicamente sono una meta ambita e apprezzata dagli italiani. Trasferirsi in America significa confrontarsi in un paese molto competitivo nel quale trovano collocazione soprattutto i lavoratori esperti e qualificati in un determinato settore.

Anche in questo caso è necessario informarsi bene su ogni aspetto burocratico da adempire prima di fare le valigie e partire alla ricerca del sogno americano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *